top of page

L'era della coscienza ambientale




Stiamo entrando nell’era della coscienza ambientale.


Lo abbiamo visto grazie a una storia in cui c’entrano una showgirl da 10 milioni di follower e una roccia di 5 milioni di anni fa.


Per continuare il nostro giro della Sicilia a piedi camminiamo da Agrigento verso Gela lungo costa e attraversiamo l’area di Punta Bianca, candidata ad essere una delle prossime riserve naturali di Sicilia.


In questa penisola scolpita dalle onde e dal vento una ricca macchia mediterranea popola le colline e le rocce sembrano modellate da una mano esperta. Sulla punta affiora la marna bianca Trubi, roccia calcarea famosa per formare spiagge iconiche come “la Scala dei Turchi".


60 anni fa era solo un’area disabitata che si prestava alle esercitazioni militari. Nel 2001 le fu insignito il merito di “sito di notevole interesse pubblico”, ma per dichiararla riserva c’era bisogno di trovare un luogo alternativo per l’esercito.


Un’impasse che si è protratta per 20 anni e sbloccata solo due mesi fa.


E grazie a chi?


Non un attivista, né un politico, bensì una showgirl: Belen.


Al termine di un servizio fotografico a Punta Bianca, ha scritto un post su Instagram in cui ha invitato il presidente regionale ad avviare le pratiche per rendere questa zona riserva naturale, un gesto che è avvenuto un giorno dopo, il 6 novembre. A metà dicembre è stata approvata la proposta di perimetrazione dell’area.


Il fatto che siano in molti a battersi per proteggere un tratto di costa, cosa che solo in pochi avrebbero fatto 60 anni fa, è di buon auspicio.


Troppo presto per cantar vittoria, visto che c’è ancora chi la imbratta di rosso come è successo di recente alla Scala dei Turchi.


O forse anche questo è servito a provare che basta meno di un giorno per trovare i volontari per pulirla?


Tutto sommato troviamo che stia crescendo la coscienza ambientale, promossa dall’educazione civica e da attività all’aperto. Molte più persone, di conseguenza, credono che una bellezza naturale debba essere protetta tanto quanto una chiesa barocca o un cimelio di famiglia.

Comments


bottom of page